fbpx
Riconoscere la paura e allenare il coraggio
Photo by Benjamin Davies on Unsplash

Riconoscere la paura e allenare il coraggio

Come si fa, in un colpo solo, a riconoscere la paura e ad allenare il nostro coraggio per renderla piccola?

Fin da quando ero bambina, ho avuto paura degli insetti. Per la precisione, insetti volanti che fanno parecchio rumore al loro passaggio (i famosi “elicotteri” che ti ronzano intono e ti stordiscono con il loro battito d’ali per qualche istante).

Faccio una precisione: non ho paura dei ragni, nemmeno delle lucertole o dei topi. Io ho paura degli insetti che volano, che possono pungermi o che fanno molto rumore.

Devo dire che In numerose situazioni della mia vita, questo timore ha condizionato i miei atteggiamenti e mi ha impedito di fare tante cose perché  ero letteralmente immobilizzata dalla paura.

Ma dai, non ti fa niente”

“Rilassati, è solo un insetto”

“Se non dai loro fastidio, non ti fanno niente

E bla bla bla…

Naturalmente dico un sincero GRAZIE a tutti coloro che hanno tentato di confortarmi in questi anni ma l’unica cosa che vi ho sempre chiesto di fare è quella di non dire niente, assecondarmi nella mia fuga e magari provare a cacciare questo insetto in modo che si allontani da me!

Riconoscere la paura per renderla piccola

Quando ho cominciato a studiare i fiori australiani, ho scoperto che esistono molti fiori per gestire la paura.

Benissimo, ho detto io, datemi quello più forte che c’è! (Nemmeno fosse un wisky..)

Scopro, invece, che il mio terrore, la paura che domina i miei peggiori incubi viene catalogata come “banale”.

E non è l’unica! Ci sono un sacco di paure nella nostra quotidianità che anche se per noi sono montagne insormontabili vengono definite banali, poco significative, irrisorie.

Alcuni esempi? La paura di volare in aereo o quella dell’altezza, la paura del buio o quella dei ragni.

Vado avanti? La paura dell’acqua, la paura degli animali (come volatili, cani, gatti, ecc.), la paura costante di contrarre malattie o quella di essere derubati.

La cattiva notizia è che tutte queste paure banali delineano una insicurezza di fondo, che si riflette nella difficoltà a relazionarsi con le altre persone, siano esse famigliari, amici o colleghi di lavoro.

La buona notizia è che Dog Rose ti può aiutare a trovare il coraggio per scacciare tutte queste paure.

Dog Rose: un aiuto per allenare il coraggio

Dog Rose è indicato per chi è assillato da timori infondati ma anche per le persone molto timide o apprensive.

Questo fiore ridona fiducia e sicurezza in sé stessi; aiuta a prendere contatto con il nostro coraggio, che è innato, già dentro di noi, ma semplicemente assopito o ben nascosto.

Se ti senti dominato da una profonda sensazione di paura per le cose della vita quotidiana, significa che hai bisogno di lavorare sulla tua autostima che, come il coraggio, è un muscolo che deve essere allenato ogni giorno.

Inoltre, se le tue relazioni sociali sono difficoltose o se hai la tendenza ad isolarti e a restare timoroso e preoccupato che “l’altro” non possa essere altro che una minaccia per te, significa che hai costruito un muro attorno al tuo cuore.

In questo caso la paura è diventata una fedele alleata, che impedisce a te e a chiunque ti ami di accedere a quella parte così pura e preziosa del tuo essere.

L’amore è l’unico sentimento in grado di dissipare qualsiasi timore. Ricordalo sempre.

Esercizio di visualizzazione per contattare il coraggio

Quando senti che ti stai soffermando con ossessione su una paura e non riesci ad uscirne, prova a sederti tranquillo per qualche istante e chiudi gli occhi.

Dopo qualche respiro profondo, comincia a visualizzare una grande croce nera che cancella tutti i pensieri negativi legati alla tua paura.

Prova ad immaginare una versione positiva della scena che ti terrorizza. Ad esempio, se hai paura delle altezze, immagina di essere su un palazzo altissimo e di sentirti completamente a tuo agio, assaporando la sensazione di libertà che solo uno spazio così aperto può darti.

Oppure se hai paura del buio, immagina di essere in una stanza priva di luce e di sentirti completamente rilassato, calmo e in pace con te stesso e con il luogo che ti circonda.

La condivisione come arma per annientare la paura

Che ve lo dico a fare? Io ho preso Dog Rose per anni e tutt’ora lo prendo con regolarità, non solo per la paura degli insetti ma anche come promemoria per l’autostima e la tenacia che mi servono per realizzare i miei progetti.

Una cosa molto bella che ho sperimentato e che mi ha fatto sentire subito più leggera e in un certo senso “meno stupida” è stata proprio la condivisione della mia paura.

Soprattutto con persone che avevano altri timori “banali” da condividere!

Insieme abbiamo potuto parlare di tutte quelle sensazioni e quei pensieri che ti attraversano la testa e ti immobilizzano il corpo nei casi più estremi.

È stato utilissimo, divertente e in un certo senso anche terapeutico.

E tu, di quale paura “banale” soffri?

Ti aspetto nei commenti qui sotto!

Come dici? Ti senti a disagio nel condividere le tue paure con altri?

Allora ti consiglio di leggere il mio articolo su Bluebell, il fiore della condivisione gioiosa. Lo trovi a questo link.

A presto!

#martediinfiore  #accogliunfiore  #fioriaustraliani  #dogrose

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello